Salve ora in questa guida vi spiegherò ke cos’è un Overclock e come si usa;

Allora in poche parole fare l’overclock della CPU consiste nell’aumentare la frequenza.
Prima di tutto bisogna fare un avvertenza: l’overclock potrebbe danneggiare gravemente il vostro hardware, e in ogni caso ne accorcerà la vita. Ricordate che siete gli unici responsabili di quello che fate. Significa semplicemente mandare le varie componenti del proprio computer ad una velocità superiore. Per esempio far andare a 3.5 GHZ (o anche di più) un processore da 3 GHZ. Avverrà un usura e un aumento di calore che varieranno in proporzione al nostro overclock (saranno minimi di fronte un aumento di 2-300 MHZ, saranno notevoli di fronte ad un aumento del clock di 1 GHZ o più).

I vantaggi sono chiari: maggiore velocità, non solo del processore, ma di tutta la nostra macchina, che variano a seconda dell’ampiezza dell’overclock. Ci sono alcune applicazioni in cui la velocità è critica (per esempio i giochi, o le varie applicazioni di rendering 3D), e maggiore velocità significa allargare il campo delle proprie possibilità.

La velocità della CPU si basa su questa formula:

FSB * Moltiplicatore = Frequenza in MHZ

L’FSB (Front Side Bus) è il canale attraverso il quale il processore comunica con il sistema, mentre il moltiplicatore è un numero fisso per ogni processore. Per esempio, il moltiplicatore di un Pentium 2800 è 14 e di un Pentium 3000 è 15.
Se moltiplicate l’FSB, che negli attuali computer equivale a 200 MHZ * 14, ottenete 2800, se lo moltiplicate per 15 avete 3000 (appunto la frequenza del nostro processore da 3 GHZ), e così via.
Come si vede dalla formula, per aumentare la frequenza è sufficiente aumentare o l’FSB o il moltiplicatore (a dire il vero nei processori AMD dovremmo parlare di HHT e non di FSB, tuttavia visto che la procedura è identica useremo solo la parola FSB per evitare confusione).
L’operazione più semplice sarebbe aumentare il moltiplicatore, ma nei moderni processori questo moltiplicatore è in genere bloccato. Molti vecchi processori avevano il moltiplicatore sbloccato, ma oggi la maggioranza dei processori non lo permette più, e mi riferisco soprattutto ai Pentium; per questi ultimi ci rimane solo da alzare l’FSB (in alcuni processori di fascia alta il moltiplicatore è solitamente sbloccato; in questo caso l’overclock è semplicissimo).
Aumentando l’FSB avremo il vantaggio di aumentare le prestazioni di tutto il sistema (e non solo della cpu), tuttavia questo ci provocherà maggiori difficoltà (proprio perché andrà a coinvolgere altre componenti dell’hardware), causando una maggiore instabilità del sistema se non avremo fatto tutto correttamente.
Dunque per avere il nostro overclock, è sufficiente andare nel BIOS e alzare il valore dell’FSB di uno o due punti, riavviare, vedere se il sistema è stabile, e quindi tornare nel BIOS e alzare nuovamente l’FSB, continuando fino a che il nostro pc è stabile. Se non si è sicuri di quello ke si fa meglio informarsi bene prima di effettuare l’overcloccaggio.

Nel BIOS della vostra scheda madre, può non esserci scritto FSB, ma CPU Host Frequency, o altre cose simili. E la stessa cosa. Ve ne accorgete dal fatto che moltiplicando questo valore per il moltiplicatore, avrete proprio la frequenza del vostro processore.

Se volete un overclock maggiore, dovrete aumentare anche il voltaggio del processore (cercando di non esagerare); in questo caso il calore da dissipare aumenterà ulteriormente. Attenzione: consiglio vivamente di avere come dissipatore di calore almeno 2-3 ventole di raffreddamento per mantenere stabile il processore e per non surriscaldarlo troppo.

Se effettuate questa procedura ricordatevi ke il PC va fatto riposare ogni 2-3 ore dall’avvio.